Numero Verde Gratuito
800 681464
Tecniche di Integrazione Psicofisica

Trattamento Energetico Crisalide®

A cura di Donatella Petrocchi

Il Trattamento Energetico Crisalide® nasce da un’intuizione dettata da mie esperienze e studi ultra ventennali di vari metodi di trattamento orientali, tecniche bioenergetiche e comparative. 

Fa riferimento ai principi della Medicina Tradizionale Cinese: l'energia della forza vitale - o Qi - si muove attraverso i canali interni del corpo, il sistema nervoso, i vasi sanguigni e le ghiandole linfatiche. Questi sistemi si concentrano e si intersecano nell'addome che agisce da loro centro di controllo. Le tensioni, le preoccupazioni e gli stress si accumulano qui, manifestando al tatto, nodi grovigli e tensioni in vari punti dell'addome e raramente vengono dispersi. Tali disturbi possono dare luogo a veri e propri ingorghi, e blocchi con il risultato di una graduale ostruzione della circolazione dell'energia, che può tradursi in malattia.

Il professionista che pratica il Trattamento Energetico Crisalide prende contatto con le proprie  capacità di percezione e intuizione, attraverso il tocco o con-tatto pressorio, processo fondamentale  per il cambiamento alchemico del cliente. 

Percezione e intuito, due termini da non confondere. Quando ci si avvicina per la prima volta a una qualsiasi pratica “manipolatoria” o di semplice contatto, la fisiologia del corpo stimola immediatamente la nostra percezione poiché passa inevitabilmente attraverso il filtro che abbiamo con l’esterno, gli organi di senso e in seguito viene analizzata dal cervello.

L’intuito, invece, è la non elaborazione di uno stimolo, la capacità non conscia di conoscere senza l’elaborazione cerebrale; si può quindi parlare di un “sentire energetico più sottile”.

Un aspetto importante: il contatto esercitato con la pressione viene percepito dal ricevente come sensazione che fa parte del suo corpo; non è il praticante che esercita la pressione, ma il corpo del ricevente che risuona della pressione stessa.

Lo stesso concetto vale per l’operatore: le sensazioni che riceve nel contatto con il ricevente non sono sensazioni riferite al ricevente stesso, ma quanto percepisce la mano che va in pressione.

Questa caratteristica fisiologica della sensazione tattile fa sì che lo stimolo esterno, sia che scaturisca dalla percezione dell’operatore, sia che si manifesti dalla reattività del ricevente, venga comunque “interiorizzato” divenendo espressione del corpo stesso.

Questo è forse il primo aspetto attraverso cui si realizza l’unità “operatore/ricevente”, ossia il concetto “due-come-uno” di cui parla il Maestro Shizuto Masunaga, creatore dello stile ZEN SHIATSU. 

Il percorso formativo di chi vuole operare professionalmente col Trattamento Crisalide prevede, oltre all’insegnamento della tecnica e a numerose ore di pratica, lo studio della Medicina Tradizionale Cinese, di Tecniche di Fisioterapia Cinese, della Bio-energetica, di Tecniche di comunicazione e di tecniche che favoriscono la capacità di ascolto, empatia e accoglienza, di tecniche base del Massaggio, di Anatomia, Fisiologia e Anatomia Energetica. 

Ma il percorso formativo è anche e soprattutto un percorso di crescita personale

 

Donatella Petrocchi

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci