Numero Verde Gratuito
800 681464
Ceramica

L'arte ceramica come strumento didattico

A cura di Elettra Cipriani

Nel campo educativo le attività didattiche connesse alla creatività sono di solito progettate come sostitutive di modi più consueti di fare scuola e come attività integrative..
Il discorso sulla creatività è invece un'occasione per vivificare dall'interno il cammino degli alunni, per favorire un apprendimento che implichi la rielaborazione personale e che innesti stimoli culturali. E' un apprendimento che riesce ad entrare in contatto con la struttura dinamica della mente.

Lo psicologo Jean Piaget aveva definito l'intelligenza come una forma superiore di adattamento: quindi anche nel concetto di intelligenza è presente la capacità di affrontare nuove situazioni, cioè di fare nuove esperienze.
Vygotsky osserva che l'esperienza nell'età evolutiva si giova anche dell'immaginazione. Immaginazione e intelligenza sono connesse a loro volta con la ricchezza dell'esperienza e con la capacità di assumere e ritenere il massimo dell'informazione, ordinandola in modo che sia più facile utilizzarla.

L'importanza didattica della manipolazione è che attraverso questa attività si pongono obiettivi, si sperimentano sistemi di rappresentazione che mettono in evidenza il grado di sviluppo motorio, percettivo, lo stile personale di visione e alcune caratteristiche di ordine emotivo.

Il fanciullo libera e organizza energia, inventa un linguaggio, costruisce astrazioni, verifica conoscenze, compie esperienze. L'insegnante ha la possibilità di raccogliere alcuni dati fondamentali, per rendersi conto del modo in cui la mente lavora e delle difficoltà che essa deve affrontare per condurre avanti le sue esperienze.

Il momento iniziale di approccio con la creta serve a stabilire un contatto diretto, individuale, a pensare cosa realizzare.

Poi inizia la trasformazione che nel complesso segue tappe tipiche, caratteristiche delle varie età; i temi si rifanno alla vita familiare, agli animali, ai personaggi fantastici. Capita spesso che i fanciulli lavorino, si concentrino sul materiale, ma che non siano interessati a realizzare qualcosa di ben definito; l'adulto deve rispettare questo loro bisogno.

La manipolazione investe anche la sfera affettiva, le produzioni rivestono sempre significati legati al vissuto personale.

Lavorando in piccoli gruppi i bambini e i ragazzi vengono stimolati dai compagni a superare i problemi tecnici. I suggerimenti di un compagno sono sempre accettati, i fanciulli, confrontandosi, percepiscono anche le qualità estetiche dei loro lavori, ammirano e si entusiasmano per le realizzazioni ben riuscite. Nascono osservazioni sulle proporzioni degli oggetti, sulla forma, sulla corrispondenza del prodotto all'intenzione originaria.

Un altro degli obiettivi didattici più importanti è l'osservazione delle opere d'arte che stimola il crescente interesse verso gli aspetti espressivi della cultura figurativa.

Elettra Cipriani

E' uno dei rappresentanti dei "maestri d'arte" dell'artigianato italiano alla mostra "Alla scoperta dell'Italia" a New York

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci