Numero Verde Gratuito
800 681464
Cristalloterapia

Introduzione all'utilizzo terapeutico di pietre e cristalli

A cura di Stefania Gurrisi

Quando il direttore di "Erbasacra" mi propose di occuparmi di questo argomento nell'ambito del sito, ammetto di aver dovuto fronteggiare non pochi moti di perplessità!

Cosa dire che non fosse già stato detto, a quale bibliografia attingere senza peccare di presunzione nella ricerca delle preziose esperienze di tutti coloro che ci hanno preceduto nell'interazione con il mondo minerale, come parlarne con l'autorevolezza di chi riesce a conferire quantomeno un suo proprio status di legittimità alla cristalloterapia senza mancare, ove esistenti, dei necessari supporti scientifici di cui la materia in più occasioni è stata fatta oggetto d'indagine, ed inoltre, come non peccare di "fatalismo", come approcciare in modo originale e contestualmente fluido e scorrevole per il potenziale lettore un argomento così "ambiguo", che strizza l'occhiolino alle terapie naturali, ma che fa appello innanzitutto ad un processo spontaneo di espansione della coscienza?

Non posso nascondere lo sgomento iniziale, ma è con gioia che ora, a distanza di un breve lasso di tempo, devo riconoscere che è stata la mente a "mentire" (peraltro come spesso accade nei processi della vita!), ed a tirarmi il brutto scherzo dell'ansia.  Se avessi posto la mente a servizio del cuore con quel sano pizzico di audacia, le perplessità mi avrebbero lasciato con notevole anticipo e mi avrebbero consentito di trascendere "la forma" per toccare "l'essenza" del messaggio che, inequivocabilmente deve raggiungere il lettore attraverso le manifestazioni di Puro Amore di cui pietre e cristalli sono messaggeri privilegiati.

L'origine filosofica 

"La filosofia inizia con la meraviglia" esorta l'illustre Platone, e nel raccogliere la profondità di questo messaggio, comprendo che le fondamenta di ogni piccola o grande filosofia insita nel vivere, passano attraverso tutto ciò che ci procura meraviglia, tutto ciò che non diamo per scontato!
Con questo spirito, minerali e cristalli giungono alla nostra attenzione per guidarci nell'apprendimento delle loro stesse potenzialità, della loro vitalità energetica e, se ci siamo soffermati su questa rubrica, statene certi, già possiamo ritenerci "toucheé" dalle loro vibrazioni di luce!

Il risveglio della consapevolezza e la crescita della coscienza collettiva nell'umanità, valori nei quali vogliamo fortemente credere, lasciano ben sperare che aumenti in concomitanza, il riconoscimento del potenziale di elevazione spirituale e fisico legato all'utilizzo dei minerali.
Il mio primo approccio ai minerali fu all'età di dieci anni circa, quando entrai in rotta di collisione con mio padre che mostrava di non gradire particolarmente le mie richieste di collezionare figurine relative ad album del tipo cantanti, calciatori, film, cartoni, etc.

Erano i tempi d'oro delle collezioni "Panini" ed ogni bambino ne possedeva almeno una.
Parallelamente, altre case editrici di pari rispetto ma meno note, lanciavano sul mercato editoriale iniziative di tono decisamente meno consumistico, ma di gran lunga più educative e propedeutiche alle attività scolastiche.

Con mia odierna soddisfazione, vinse la battaglia mio papà, ma come si conviene tra evoluti eroi di battaglia, mi venne concesso di coltivare contestualmente almeno una futile collezione, purché dessi onorevole risonanza alla collezione di piccoli esemplari di minerali corredati di relative schede che all'epoca si affacciava sul mercato. Pace fatta in famiglia, e gratitudine eterna naturalmente!

Da allora, ove consentito, non ho mai mancato di regalare a bambini incontrati sul mio cammino, un compendio sui minerali. Da questo indirizzo fornito alla mia vita, ho ricevuto molto ed è con questo spirito di riconoscenza verso il passato e di servizio verso il futuro, che mi presento al pubblico di erbasacra.

I Concetti essenziali della Cristalloterapia

Dunque, nessuno spazio concesso alla saccenza personale e, mi preme rilevare, che intendo svolgere un ruolo che più si attaglia alla figura di un "facilitatore" di esperienze rispetto al ruolo di un esperto.
Tengo particolarmente a sottolineare questo aspetto per evidenziare due concetti essenziali dai quali non si può prescindere trattando di cristalloterapia:

a) tutti, e sottolineo tutti, nessuno escluso, siamo in grado di "curarci" e di "curare" con l'ausilio dei minerali, e che
b) "energie sottili" permeano la materia più grossolana, senza una piena consapevolezza delle quali, la persona umana resta lontana dal proprio "centro" enfatizzando disarmonie fisiche, psichiche, emotive e spirituali.

L'Energia dei Cristalli

Come appena sottolineato, tutti possiamo attingere al meraviglioso mondo dell'energia dei cristalli, non servono "particolari doti" se non l'attitudine necessaria a scegliere questa via per il risveglio della coscienza, piuttosto che un'altra!
Non ci sono "doni" concessi a qualcuno piuttosto che ad un altro, le vibrazioni di luce dei cristalli si riversano indistintamente su tutti.
Si tratta di percepire se il nostro cammino di consapevolezza, passa di lì!
E non esiste neppure che una "via" sia migliore di un'altra, è la "tua via" e in quanto tale và accettata, e percorsa con Amore!
E' utile inoltre, porre l'accento sull'aspetto della "cura".
Volontariamente ricorro solo in casi eccezionali, per altri aspetti e non in questa sede, al termine di "guarigione".
Le guarigioni operate con tecniche di risveglio spirituale, o peggio in questo caso, con terapie definite "non convenzionali", hanno per i più, il sapore di eventi a metà strada tra il magico ed il miracolistico, comunque pervasi d'imprevedibile.
Mi limiterò dunque, e con gli interlocutori ci limiteremo, a parlare in termini di "cura" della persona attraverso l'utilizzo di pietre e cristalli, frutto di sperimentazione personale di ciascuno. L'intuito che andremo a sviluppare attraverso la conoscenza delle energie sottili, l'espansione della nostra stessa coscienza, ci aiuterà ad operare nell'unica direzione possibile per la cura, il benessere "olistico" di chi con fiducia si apre chiedendo aiuto al master crystal healing art.

Nel sito esploreremo in sequenza aspetti di ordine storico, culturale e sociale relativi ai minerali, alle pietre ed in particolare ai cristalli, ma corre l'obbligo di sottolineare che tutto ciò fungerà da scenografia alla materia nell'ambito della quale andranno a svilupparsi le esperienze di ciascuno e la propria attitudine personale a sperimentare attraverso l'utilizzo dei cristalli.
"La medicina del popolo delle pietre", così definita dagli Indiani Nativi d'America che la usavano a scopi diagnostici e curativi, giunge a noi per curare l'integrazione fisica, mentale, ed emotiva con quella spirituale; dono d'Amore Universale riversato sulla collettività e destinato a tutti coloro che con animo aperto sentiranno il desiderio di accompagnarsi con il popolo delle pietre nel cammino della vita.

Terapie Naturali e Cristalloterapia

Non si può prescindere dalle considerazioni di massima sopra esposte per introdurre il tema. Non desidero e, neppure lontanamente vorrei essere considerata, assimilata ad esperti di geologia o di mineralogia, non vanto titoli accademici tali da indurre a ritenermi pubblicamente in grado, perlappunto, di poter "guarire" il corpo ammalato, lasciamo questo compito alla medicina, ed evitiamo che alcuno possa presupporre che i minerali debbano, o possano, essere usati come farmaci tradizionali, e che pertanto possano sostituirsi a terapie mediche prescritte. Fra le terapie naturali, quella che si effettua mediante i cristalli è forse una delle meno diffuse rispetto, ad esempio, al Reiki, ai Fiori di Bach, all'Agopuntura, all’Aromaterapia, alla Musicoterapia e a molte altre ancora. 

Grazie a principi di risonanza delle vibrazioni energetiche, cristalli e pietre, strutture atomiche tra le più perfette ed armoniche dell'Universo, agiscono sciogliendo blocchi e riportando armonia nei corpi sottili.
L'azione dei cristalli entra in gioco con energie comunemente individuate quali, elettricità, calore, pressione, etc., ma in particolar modo con energie dei campi elettromagnetici dell'uomo che, ad onor del vero, appaiono strutturalmente più affini ad un concetto di energia orientata spiritualmente.
In un approccio di tipo olistico alla malattia, il cristalloterapeuta "cura" attraverso la stimolazione di una guarigione del tutto naturale da parte del paziente, "cura" entrando in relazione con il corpo energetico del paziente ma giammai direttamente con il corpo fisico.
Agirà in via preventiva contro le disarmonie psico-emotive, terreno di coltura fertile per la degenerazione in malattia di patologie più o meno conclamate, instauratesi inizialmente per scarsa risposta del sistema immunitario. Ed infine, non è infrequente assistere all'utilizzo di minerali al fine di supportare e potenziare l'efficacia di cure omeopatiche e/o comunque di terapie naturali. 

La Cristalloterapia nella Storia

La cristalloterapia, alla stregua di queste ultime, e forse ancor più, affonda le sue radici nel passato più remoto dell’essere umano.
Fin dai tempi più antichi infatti, cristalli e minerali venivano utilizzati dall'uomo a vario titolo. Gli uomini primitivi usavano pezzi di selce appuntiti per cacciare animali, gli Atzechi preparavano specchi con l'ossidiana, in Mesopotamia Assiri e Babilonesi, nella Grecia Classica e tra le popolazioni Romane, dalle pietre creavano amuleti, portafortuna, oggetti vari a scopo ornamentale – come accade oggi del resto, seguendo il gusto di epoche passate o forme più moderne – con il preciso intento di proteggere la persona che li indossava durante la caccia, le battaglie, contro i nemici, gli spiriti maligni o il malocchio e, pertanto, nel loro pieno significato esoterico.

Oltre a ciò, i minerali venivano impiegati anche contro malattie e disturbi di vario tipo: venivano infatti ridotti in polvere per realizzare pozioni che potevano essere somministrate al paziente. Il loro potere terapeutico è infatti dato dal contenuto minerale: ferro, sodio, calcio, silicio, manganese e molti altri componenti ancora che ne facevano un rimedio naturale ed efficace.
Anche il semplice fatto di posizionare il cristallo su una determinata parte del corpo portava giovamento, in quanto esso fungeva da collettore di energia ed era quindi in grado di innescare il fenomeno dell’autoguarigione da parte della persona.
Anche se con un paragone decisamente limitativo, è come se ogni giorno si bevessero dai due ai tre litri d’acqua particolarmente pura e ricca di proprietà minerali: certamente l’effetto sarebbe altamente positivo sull’organismo.

La Cristalloterapia oggi

Non è forse vero che, ancora oggi, un paio di settimane passate presso una fonte termale vengono consigliate dalle più moderne terapie accreditate scientificamente in ragione delle comprovate proprietà disintossicanti e rigeneranti? E cosa sono le acque termali se non un concentrato di minerali, sali, erbe e quant’altro esiste nel campo delle terapie più naturali?
Naturalmente, la medicina moderna non è molto propensa a dar credito alla Cristalloterapia in quanto sostiene che abbia uno scarso beneficio: un atteggiamento comprensibile, ma piuttosto miope, i riscontri ci sono, eccome!

E’ un dato di fatto come, sino a qualche secolo fa, venisse utilizzata con estrema fiducia da parte di terapisti (vogliamo chiamarli guaritori o sciamani?) di tutto il mondo. Se funzionava ieri – e malgrado la qualità della vita sia cambiata – perché non dovrebbe avere effetti benefici anche oggi?
E’ ovvio, come più sopra già espresso, che per disturbi molto gravi o in avanzato stato della malattia è assolutamente indispensabile rivolgersi al medico e alla farmacologia: i Cristalli non sono (e nemmeno vogliono esserlo) la panacea per tutti i mali.  Ma è indubbio che, così come le piante, i fiori, gli aromi, i colori, la musica, anche i cristalli giochino un ruolo determinante nel buon equilibrio fisico, mentale ed emozionale dell’essere umano giovando anche, e non è poco, all’aspetto spirituale.

Insomma, i cristalli costituiscono una vera e propria fonte rigeneratrice in quanto collegati con tutta l’energia presente nella nostra Madre Terra (come la definiscono diverse popolazioni del Nord e del Sud America) e nel Cosmo: è un dato di fatto incontrovertibile. Perché altrimenti, un numero sempre crescente di persone ricorrerebbe alle terapie naturali se non sussistessero riscontri al loro effettivo beneficio?
In molti Paesi orientali si fa tuttora uso del potere dei Cristalli con ottimi risultati. Persino popolazioni particolarmente dedite alla tecnologia come, ad esempio, i Giapponesi usano le pietre non solo per rendere più belli e piacevoli i loro giardini (i famosi giardini Zen) e le loro abitazioni, ma anche per aumentare il proprio potenziale meditativo, le facoltà di concentrazione e di centratura.

Chi si accinge ad utilizzare pietre e cristalli deve tenere nella massima considerazione il principio che essi riusciranno ad operare correttamente sul “paziente”, soltanto se nutriremo profonda fiducia in loro e nel terapeuta, altrimenti ogni sforzo risulterà vano o, comunque, di scarso risultato.
E come certamente noto, la fiducia non è un articolo acquistabile, essa ha origine nella profondità del nostro stesso Essere!

BIBLIOGRAFIA

Massimo Paltrinieri, Cristalloterapia, Vallardi, 2002

Su questa materia è disponibile un Corso OnLine.
Per leggere descrizione e programma e scaricare gratuitamente la prima lezione

CLICCA QUI

Le informazioni contenute nel sito su argomenti di cure naturali, alimentazione e benessere hanno esclusivamente scopo informativo e culturale. In nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Stefania Gurrisi

Attualmente impegnata nello studio dei principi universali della spiritualità.

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci