Numero Verde Gratuito
800 681464
Pranoterapia

Pranoterapia e Parapsicologia

A cura di Marco Marchetti

Molti operatori del settore ritengono molto importante il rapporto fra la Pranoterapia e la Parapsicologia.  Secondo Joseph Pratt, collaboratore del pioniere nella ricerca parapsicologica Joseph Rhine, quest’ultima si divide in due campi di ricerca: 1) La Percezione Extrasensoriale (ESP), 2) La Psicocinesi (PK).

La Percezione Extrasensoriale consiste nel divenire consapevoli di un oggetto o evento esterno oppure di una situazione che vada oltre le possibilità dei canali sensoriali o comunque di reagirvi. A questo campo appartengono: 1) La Telepatia, 2) La Chiaroveggenza, 3) La Chiaroudenza, 4) La Precognizione, 5) La Diagnosi a distanza.

La Psicocinesi consiste nell’esercitare un’influenza su un oggetto o un evento esterno oppure una situazione, senza l’uso diretto di qualsiasi energia fisica, meccanica o con strumenti.

Nel momento in cui si mette direttamente in rapporto la Pranoterapia con la Parapsicologia occorre immediatamente mettere in chiaro un fatto: le due Discipline hanno stretti rapporti ma sono decisamente distinte fra di loro. Invece sovente ritorna l’implicita affermazione che Pranoterapia e Parapsicologia si identificano, particolarmente sotto l’aspetto della Psicocinesi. Non tutti i Pranoterapeuti sono Psicocinetici, né tutti gli Psicocinetici sono Pranoterapeuti. La Psicocinesi si esercita tramite un’azione mirata mentre spesso la Pranoterapia si svolge in una situazione vaga, dove l’Operatore sa genericamente che desidera la guarigione del malato/a, senza avere la minima idea di quello che avviene a livello molecolare e soprattutto il perché avviene.

Proprio quanto riferito prima circa le nuove prospettive olistiche della scienza dovrebbe indurre a partire da ipotesi più complesse che mettano l’accento sul fattore umano come Totalità. Il Guaritore dovrebbe essere considerato come espressione del Cosmo Cosciente, cioè quello che noi in effetti siamo. L’essere umano non guarisce perché dona medicine, opera, manipola, interpreta la psiche ed il corpo ma perché lui stesso è una “medicina”. In altre parole è l’Amore che guarisce innanzitutto, cosa che fa divenire alcuni “strumenti” curativi. Quelle sono effetto e non la causa, manifestazione ed estensione operativa della “facoltà di guarire”, di cui siamo dotati come specie, così come siamo dotati della facoltà di autoimmunizzarci, di creare, di pensare, di ridere, di pregare e di amare. E’ per questo che alcune persone sanno mettere a loro agio gli altri, farli star bene: sono dei “medici naturali”.

L’energia non è una “cosa” ma un “modo di essere”, sia dell’Universo Fisico che di quello Biologico, Psicologico e Spirituale. La Pranoterapia non è un’energia ma l’espressione di questa energia. Solo ammettendo la Facoltà della Guarigione, sottosistema energetico, del Sistema Complesso che è l’Essere Umano, diventa comprensibile la Pranoterapia e si possono spiegare la grande quantità di fenomeni di guarigione per “contatto umano” e gli innumerevoli fenomeni di “autoguarigione improvvisa” (Miracoli), altrimenti inspiegabili.

Le informazioni contenute nel sito su argomenti di cure naturali, alimentazione e benessere hanno esclusivamente scopo informativo e culturale. In nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Marco Marchetti

Scrittore di numerose opere su argomenti di Spiritualità, Esoterismo e Psicologia.

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci