Numero Verde Gratuito
800 681464
Esoterismo

Esoterismo oggi

A cura di Antonio Sbisà

A. Faivre propone un riconoscimento del concetto di esoterismo, come appare nella cultura occidentale moderna e contemporanea. L'autore considera esoterica ogni dottrina o pensiero che si basi su quattro principi:

  1. l'esistenza di una corrispondenza analogica fra macrocosmo e microcosmo (l'universo e l'essere umano sono l'uno il riflesso dell'altro),
  2. l'idea di una natura viva animata,
  3. la nozione di esseri angelici o spirituali, mediatori fra l'uomo e Dio (livelli cosmici intermedi fra la materia e lo spirito puro)
  4. il principio della trasmutazione interiore .

Poi accenna alla 'confluenza delle fonti dottrinali' ed il principio della trasmissione iniziatica.

  Ogni autore di letteratura esoterica è detentore di una propria definizione di "esoterismo" . Ognuno di essi identifica l'esoterismo con una nozione particolare, dilatandone o restringendone il campo semantico a seconda delle proprie esigenze. 

Secondo R. Steiner, l'esoterismo è una scienza spirituale come investigazione dei mondi soprasensibili attraverso le facoltà della chiaroveggenza.

Per O.M. Aivanhov 'lo scopo dell'esoterismo o scienza iniziatica è quello di insegnarci a trasformare i nostri desideri inferiori e di entrare in comunicazione con il mondo divino per perfezionarci e aiutare tutta l'umanità'. Secondo Aïvanhov, certe scienze quali l'alchimia, la magia, l'astrologia e la cabala sono di difficile approccio e per capirle bene è consigliabile iniziare a studiarle nell'uomo, nelle sue attività quotidiane. Nel cibo troviamo l'alchimia, nella respirazione l'astrologia, nella parola e nel gesto la magia e nel pensiero la cabala. Lo studio dell'esoterismo non può quindi essere separato dalla vita quotidiana'.

E' centrale l'esperienza della cultura orientale. Sri Aurobindo vede che il mondo manifestato non è un errore o un'illusione che l'anima dovrebbe rigettare per far ritorno al cielo o rientrare nel Nirvana: il mondo è la grande scena di una evoluzione spirituale, una evoluzione o avventura della Coscienza per mezzo della quale dall'Incoscienza originaria si va sviluppando una manifestazione progressiva, in divenire, della Coscienza Divina, celata fin dall'origine o involuta nella Materia. La mente rappresenta la più alta vetta finora raggiunta dall'evoluzione, ma non è la più elevata in assoluto. L'uomo stesso, afferma Sri Aurobindo, è soltanto "un essere di transizione". Al di sopra della mente esiste una Sopramente, una Coscienza-di-Verità, una divina gnosi sopramentale che possiede spontaneamente la luce e il potere della suprema Conoscenza Divina e la cui discesa sulla terra è destinata ad apportare un radicale cambiamento nella vita e nella materia.

Antonio Sbisà

Ricercatore spirituale e docente universitario di scienze della formazione

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci