Numero Verde Gratuito
800 681464

Tecnica Craniosacrale

Autore: Costanza Fino

La Cranio Sacral Therapy (CST) è stata sviluppata a partire dagli anni settanta del secolo scorso dal medico statunitense J. Upledger. E’ una tecnica di benessere che può essere complementare alle terapie mediche e sanitarie. Consente di individuare e sostenere i processi naturali del corpo migliorandone le capacità funzionali. Usa una particolare tecnica di palpazione che consente l’ascolto, la valutazione e la correzione del ritmo craniosacrale. Traumi fisici e psichici, tensioni, eventi patologici creano squilibri nel sistema delle fasce che connettono ogni parte del corpo. Tali squilibri non corretti e protratti nel tempo sono alla base di disturbi, disagi, malattie. La CST facilita la naturale tendenza del corpo all’ autoguarigione. Il terapeuta di CST è capace di entrare in contatto con l’energia di guarigione, con il “medico interiore”, e seguirne le indicazioni. Il testo, che è utilizzato nei corsi di Tecnica Craniosacrale di Erba Sacra, fornisce importanti conoscenze teoriche e tecniche e al tempo stesso stimola le capacità di ascolto e intuito.

Argomenti trattati

CONTENUTI

  • Introduzione alla CST
  • Il tocco, la palpazione, sentire il ritmo craniosacrale.
  • Anatomia di base del cranio e della colonna vertebrale
  • Il sistema fasciale
  • Il rilasciamento tessutale
  • Rilasciamento dei 5 diaframmi: pelvico, respiratorio, dello stretto toracico, dello ioide, della base cranica occipitale
  • Mobilizzazione del sacro e delle spine iliache anteriori.
  • Induzione di still-point: dai piedi, dall’occipite, dal sacro.
  • V-Spread: indirizzare l’energia di guarigione
  • Tecniche per il sistema membranoso
  • Sollevamento dell’osso frontale
  • Sollevamento delle ossa parietali
  • Compressione/Decompressione dell’osso sfenoide
  • Oscillazione e mobilizzazione delle ossa temporali
  • L’Articolazione Temporo-Mandibolare: conoscere, valutare, trattare
  • Applicare il protocollo in 10 punti
  • Squilibri della base cranica
  • Disfunzioni dell’articolazione tra sfenoide e occipite
  • Il protocollo con trazione del tubo durale e dondolio
  • Il palato duro: anatomia, valutazione e trattamento
  • Ascoltare, valutare e riequilibrare le articolazioni tra lo sfenoide e il complesso mascella-ossa palatine- vomere
  • Ossa nasali e zigomatiche
  • Comprensione e rilasciamento delle cisti energetiche
  • Segmenti facilitati
  • Controindicazioni

Crediti formativi ECP: 10

Vuoi ricevere informazioni su questo e-book?

Hai bisogno di ricevere maggiori informazioni su questo e-book? Contattaci e risponderemo ai tuoi quesiti.