Numero Verde Gratuito
800 681464
Yoga

Le ventidue forme di Yoga

Anabhava Yoga: la disciplina del non-essere; la più alta pratica yoga dell’immersione del sè nel Sé senza supporti oggettivi.

Ashtanga Yoga: la disciplina delle otto braccia descritta da Patanjali.

Bhakti Yoga: la disciplina di amore e devozione. Resa dell’ego nell’amore.

Dhyana Yoga: la disciplina della meditazione. Simran: attenzione e concentrazione, derivano da questo.

Guru Yoga: fusione attraverso la focalizzazione, la resa e l’acquisizione delle virtù in relazione a un insegnante. Spesso utilizza un’immagine traatak come meditazione in aggiunta al servizio e all’avere come modello l’insegnante.

Gyan (Jnana) Yoga: la disciplina della saggezza discriminante per discernere il reale dall’irreale, l’intuitivo dall’impulsivo e l’intelligenza dall’intelletto.

Hatha Yoga: la maestria delle polarità.

Jappa Yoga: la disciplina della recitazione dei mantra.

Karma Yoga: la disciplina dell’azione che trascende il sé.

Kriya Yoga: la disciplina che porta le azioni verso la loro realizzazione e completamento nel sé. Negli Yoga-Sutra di Patanjali viene citata come la pratica combinata di esercizi di purificazione (tapas), studio approfondito(svadhyaya), e devota e consapevole venerazione dell’Uno Supremo in tutto (ishvara-pranidhana).

Kundalini Yoga: la disciplina che unisce il potere della consapevolezza e il potenziale di ogni individuo. Aiuta a sviluppare energia, essenza del sé, consapevolezza e ringiovanimento.

Laya Yoga: l’uso del suono e del mantra con il ritmo e la sensibilità alla sua struttura sottile.

Mantra Yoga: una disciplina della tradizione yogica dall’epoca Vedica, usa suoni che proteggono e proiettano la mente.

Naad Yoga: la disciplina del suono interiore, la vibrazione primordiale.

Siddha Yoga: la disciplina degli adepti che sviluppano straordinari poteri e capacità.

Sâmkhya Yoga: la disciplina della comprensione intuitiva della natura delle cose.

Raj Yoga: la disciplina reale completa, un Maha Yoga. E’ la pratica combinata di Mantra Yoga, Laya Yoga, Hatha Yoga, e Raja Yoga. Somma il diretto legame di consapevolezza dato dal tocco del maestro e dalla Shabd Guru.

SahajaYoga: pratica dello stato naturale, del flusso e della grazia nel quale tutte le polarità sono viste al servizio dell’Uno.

Shakti Yoga: le tecniche di un approccio allo yoga che dà forza, potere e attività. Utilizza pratiche e azioni che sviluppano la percezione di potenza e abilità individuale piuttosto che attraverso sole pratiche devozionali. Gli approcci Shakti e Bhakti sono complementari l’uno all’altro.

Tantra Yoga: tecniche fisiologiche utilizzate nel Tantra per pulire il subconscio e promuovere la chiarezza dell’anima. Noi pratichiamo il Tantra Bianco.

Traatak Yoga: la disciplina di fissare un oggetto sacro o l’immagine del maestro.

Yantra Yoga: la disciplina di concentrare la mente su rappresentazioni geometriche (yantra) del cosmo o dei processi energetici come i chakra.

Vuoi diventare un autore di Erba Sacra?

Sei un esperto o uno studioso di materie spirituali, naturopatiche, esoteriche, psicologiche, creative che si richiamano a una visione olistica dell’esistenza? Condividi motivazioni e obiettivi di Erba Sacra? Se vuoi proporre articoli o pubblicare un tuo ebook, contattaci